Guerra sia!

Guerra sia!

Quando arriva la "zona rossa", la zona dove si spinge, è come se calassi quell'elmo sulla testa. Niente mi importa in quel momento, sono solo io, l'asfalto ed il tempo. Il parco diventa un'arena di guerra, le linee per terra sono check point da aggredire inseguendo un nemico che fugge... nessuna pietà durante una ripetuta, nessun cedimento, solo la realtà della fatica, del dolore e del sudore che riga il volto.

Full article: http://running4passion.blogspot.com/2014/03/guerra-sia.html

Tweets